Crea sito
Home Cantico

Francesco nasce ad Assisi nel 1182 in una delle famiglie più agiate della città. Durante la guerra tra Perugia e Assisi, alla quale partecipò all'età di vent'anni, fu fatto prigioniero. La sua prigionia e l'estenuanti fatiche provocarono nell'animo del giovane un cambiamento notevole; infatti più il corpo s'indeboliva più in lui nasceva un senso di carità e benevolenza verso gli altri. Seguì una guarigione difficile, grazie alla quale riprese completamente le forze; tuttavia però la vita spensierata che conduceva prima gli sembrava vuota e priva di significato. Spinto da idee battagliere decise di seguire un condottiero nel sud Italia, ma giunto a Spoleto, ebbe un'apparizione del Signore, che gli ordinava di tornare indietro: fu questo l'inizio di una graduale conversione. Questa cominciò a manifestarsi con atteggiamenti strani che sconcertarono il padre e i suoi amici; ad Assisi ,infatti, egli si avvicinò e baciò un lebbroso. Questi comportamenti vengono accettati solo dalla madre, l'unica disposta a confortarlo. Francesco scelse la meditazione e il silenzio tra le campagne e le colline di Assisi e qualche volta visitava la chiesa di S. Damiano. Arrivò anche a vendere le stoffe della bottega paterna e a regalare denari al sacerdote, scatenando così l'ira di suo padre che lo costrinse a nascondersi. Le divergenze fra i due finirono con l'intervento del vescovo di Assisi, davanti al quale il ragazzo rinunciò a tutti i beni paterni. Nel 1210 lui e i suoi compagni hanno il permesso dal Papa d'istituire l'Ordine dei Frati Minori. Morì infine nell'ottobre del 1226.

"